20/06/2018  al 06/07/2018

Un Eco per tutti

A cura di: Clorinda Irace

Un Eco per tutti UN ECO PER TUTTI, evento promosso dall’associazione napoletana TempoLibero presieduta da Clorinda Irace, è stato inaugurato nel giugno 2016 presso il Museo Archeologico di Napoli per poi proseguire con esposizioni itineranti nelle città di Pescara e Agropoli.
In seguito la mostra è stata ospitata presso la  Miami Beach Regional Library, principale biblioteca di Miami, curata da Oscar A. Fuentes e patrocinata dalle sedi americane dell’istituto Italiano Di Cultura e dalla Società Dante Alighieri
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Mercoledì 20 giugno 2018, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra Un Eco per tutti a cura di Clorinda Irace.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 6 luglio, secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00, altri orari su appuntamento.
 
L’evento è il secondo appuntamento di Spazio Aperto 2018 ciclo di quattro mostre in cui l’associazione culturale Fuori Centro invita gallerie e critici a segnalare ambiti di ricerca in cui delineare i percorsi e gli obiettivi che si vanno elaborando nelle multiformi esperienze legate alla sperimentazione.
 
UN ECO PER TUTTI, evento promosso dall’associazione napoletana TempoLibero presieduta da Clorinda Irace, è stato inaugurato nel giugno 2016 presso il Museo Archeologico di Napoli per poi proseguire con esposizioni itineranti nelle città di Pescara e Agropoli.
In seguito la mostra è stata ospitata presso la  Miami Beach Regional Library, principale biblioteca di Miami, curata da Oscar A. Fuentes e patrocinata dalle sedi americane dell’istituto Italiano Di Cultura e dalla Società Dante Alighieri
 
La mostra UN ECO PER TUTTI, nata da un’idea di Clorinda Irace e Tony Stefanucci con allestimento curato da Alexandra Abbate, si è andata evolvendo nelle varie edizioni grazie  alla partecipazione progressiva di nuovi autori: pittori, scultori, fotografi, poeti, scrittori, che con le loro diversità espressive  hanno arricchito, di volta in volta, l’evento.
 
Le opere-segnalibro, di dimensione 30 x 10 cm,  vogliono evocare la grande opera letteraria di Umberto Eco che ha segnato fortemente il secolo “breve”.
 Scrive Clorinda Irace, “…Parte da Napoli e dalla sua creatività  un  evento culturale che con diversi linguaggi artistici promuove non la commemorazione ma la riproposizione di Umberto Eco. Tutti i soggetti coinvolti hanno amato i testi di Eco e con questa mostra si spera di diffonderne la conoscenza anche tra le nuove generazioni.”
 
GLI ARTISTI:
Francesco Alessio, Vincenzo Aulitto, Mathelda Balatresi, Antonio Barone, Monica Biancardi, Nando Calabrese, Francesco Calia, Antonio Carbone, Claudio Carrino, Marialuisa Casertano, Gabriele Castaldo, U.Ciaccio/A.Romita, Marisa Ciardiello, Franco Cipriano, Chiara Coccorese, Anna e Rosaria Corcione, V.Cortini/F.Gerla, Giancarlo Costanzo, Chiara Corvino, Laura Cristinzio, Dario Cusani, Maria Pia Daidone, Libero De Cunzo, Pina Della Rossa, Armando De Stefano, Luce Delhove, Lucia Di Miceli, Gianfranco Duro, Mario Di Giulio, Francesca Di Martino, Gaetano Di Riso, Peppe Esposito, Luciano Ferrara, Salvatore Giunta, Mauro Fiore Kronstadiano, R.Filadoro/D. Gallone, Consiglia Giovine, Francesco Giraldi, Maria La Mura, Mario Lanzione, Silvana Leonardi, Franco Lista, Francesco Lucrezi, Gabriele Marino, Rosaria Matarese, Michele Mautone, Rita Mele, Mutandis, Maya Pacifico, E.Lucrezi/L.Pagano, Rosa Panaro, Peppe Pappa, Silvana Parente, Gloria Pastore, Aulo Pedicini, S.Perrella/A.Petti, Mario Persico, Carolyn Peyron, Ivan Piano, Antonio Picardi, C.Garesio/Ellen G/G.Pirozzi, Teresa Pollidori, Annamaria Pugliese, Gualtiero Redivo, Carmine Rezzuti, Rosella Restante, Clara Rezzuti, Marcello Rossetti, Enzo Rusciano, Alba Savoi, Quintino Scolavino, Antonello Scotti, Eugenia Serafini, Grazia Sernia, P.Nasti/E.Silvestrini, Tony Stefanucci, Ernesto Terlizzi, Marianna Troisi, Ilia Tufano, Francesco Verio, Carla Viparelli.
 

Categorie